Georgia: report di missione

Dal 29 marzo al 5 aprile 2014, Sergio Malacrida (resp. Europa orientale e Asia) e Matteo Zappa (resp. area minori e famiglia), hanno effettuato una missione in Georgia. Di seguito un breve resoconto dei progetti visitati.
 
La relazione di Caritas Ambrosiana con Caritas Georgia si è rafforzata a partire dall’emergenza umanitaria causata dal conflitto armato con la Russia dell’estate del 2008 in Ossezia del sud e in Abcasia. Attraverso un progetto promosso nella Quaresima del 2009, abbiamo cofinanziato la ricostruzione di una scuola, colpita pesantemente dai bombardamenti. Purtroppo ancora oggi la popolazione sfollata a seguito della guerra è ancora insediata nelle “casette temporanee” che con tutta probabilità saranno il loro rifugio permanente.


Caritas Georgia si occupa della cura dell’infanzia e dell’adolescenza dal 1997 attraverso programmi di riabilitazione psico-sociale promossi da centri diurni, case famiglia e unità mobili per i minori che ancora oggi vivono in strada.
 
Grazie alle politiche di de-istituzionalizzazione introdotte a partire dal 2006, ora nel Paese (il primo in assoluto, parlando di stati ex sovietici) sono rimasti aperti solo 3 istituti (prima 49) che ospitano ancora 120 minori (prima 5.000) privi di cure genitoriali.
 
La priorità è stata data al reinserimento dei minori nella rete famigliare allargata, in seconda istanza all'affido e/o all'adozione nazionale. In tutti gli altri casi, l'invio presso case famiglia.
 
Le strutture sono gestite dal privato sociale e Caritas Georgia, in prima linea nel settore del sostegno dell'infanzia e dell'adolescenza, gestisce sei case famiglia, di cui cinque sono ubicate a Tbilisi. In ciascuna casa abitano 10 ragazzi privi di cura dai 6 ai 18 anni di età.
 
La casa famiglia ubicata nel villaggio di Martkopi (Regione Gardabani), è l’ultima casa ad essere stata inaugurata: è un progetto interessante e altamente innovativo perché, degli 8 bambini accolti, alcuni sono disabili.



La situazione socio-economica del Paese è ancora sofferente: il 65% della popolazione vive in condizioni di estrema povertà e almeno 77.000 minori sono in stato di bisogno.

Il centro diurno di Tbilisi è frequentato da circa 200 minori provenienti da famiglie che vivono sotto la soglia di povertà “certificata” dalle assistenti sociali comunali (meno di 3€ al giorno per un nucleo di 4 persone).

Ai minori viene offerto un pasto caldo ogni giorno, un servizio di doposcuola, sostegno psicologico individuale e di gruppo e la possibilità di frequentare attività ricreative (teatro delle marionette, gruppo di danze popolari georgiane, karate) e altre attività orientate alla formazione professionale (laboratorio per parrucchieri, per la tessitura dei tappeti ed arazzi, per la lavorazione del feltro, dello smalto, incisione di metallo, incisione decorativa sul legno, laboratorio di falegnameria, di ceramica, iconografia.

Nella fotogallery vi mostriamo alcune immagini delle attività svolte nel Centro che Caritas Ambrosiana ha finanziato grazie al progetto di Avvento 2013 “Giovani artigiani dello spirito”.

FOTOGALLERY

 
newsletter
Iscriviti alle nostre newsletter
Dona ora per i progetti Caritas
EVENTI E INIZIATIVE
23/05/2018
Iniziative

“Storie e suoni dal carcere”. Giovani e carcere 2018

Il 23 maggio Caritas Ambrosiana propone ai giovani della Diocesi di Milano un incontro sui temi della giustizia. Iscriviti gratuitamente online...

08/05/2018
Convegni

Il reddito di inclusione (REI)

Seminario per operatori delle Caritas territoriali, Martedì 8 maggio 2018 - Ore 17-19 presso la sede di Caritas Ambrosiana. Dal 1 dicembre us il nostro Paese può finalmente contare su una misura unica nazionale di contrasto alla povertà: il reddito di inclusione(REI). Anticipato dal SIA (sostegno per l’inclusione attiva), misura ponte, incontra nei territori attese, fatiche e molte domande. Si tratta ora di affrontare la sfida dell’attuazione.

07/05/2018
Iniziative

Più siamo più doniamo

L’Arcivescovo Delpini con il sindaco Sala all’inaugurazione di “Più siamo, più doniamo”. Gualzetti: «Solo unendo la Milano che sta vincendo la sfida della globalizzazione e quella che la subisce, avremo una città più equa e anche sicura»

04/05/2018
Iniziative

Cena di raccolta fondi al Refettorio Ambrosiano

Lo chef stellato giapponese Haruo Ichikawa cucinerà con eccedenze alimentari, a favore del progetto EmPOWERment

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti
Migranti. Serve una nuova cultura
L’accoglienza dei migranti è non popolare tra gli italiani. Secondo recenti indagini il 43% dei nostri connazionali ritiene sia giusto accettare solo i profughi...
  ...Leggi qui

 


IN EVIDENZA
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2017 dalla pubblica ammini ...

Lasciti testamentari
Lasciti Testamentari

Scegli di fare un dono nel testamento a favore di Caritas Ambrosiana e sarai per sempre al fianco di chi ha più bisogno. Da oltre 50 anni Caritas Ambrosiana ope ...

Progetti in evidenza
Progetti in evidenza
Cinque per mille

C.F. 01704670155
Dona il tuo cinque per mille a Caritas Ambrosiana per sostenere il Rifugio Caritas, a te non costa nulla per Sergio è la possibilità di tor ...