Gli sfollati in Centrafrica tornano a casa


A causa dello scoppio della crisi in Repubblica Centrafricana, accentuata dagli avvenimenti del 26 settembre 2015, com’è noto, si è creata una situazione che ha costretto popolazioni intere a spostarsi.


La situazione degli sfollati interni (déplacés) è sempre stata una preoccupazione per Caritas Bangui, viste le difficili condizioni di vita degli stessi all’interno dei siti di aggregazione. Caritas Bangui si è fatta carico del problema ed ha portato sostegno sia materiale che morale alle vittime che hanno perso tutto e che vivevano in situazioni particolarmente disagiate e disumane.

Dopo la sua visita a Bangui dal 29 al 30 novembre 2015, il santo Padre aveva espresso l’auspicio di aiutare le realtà che aveva potuto visitare, in particolare attraverso un aiuto ai déplacés facilitando il loro rientro a casa o nei propri villaggi, un miglioramento della condizione dei bimbi malati del Complesso Pediatrico di Bangui e la promozione di una convivenza pacifica tra cristiani e musulmani attraverso la ricostruzione della scuola di San Mattia dove i ragazzi delle due comunità studiavano e crescevano insieme.


All’interno di questo quadro, con l’appoggio della Fondazione Cariplo, Caritas Ambrosiana ha sostenuto Caritas Bangui nell’accompagnamento di un percorso di rientro a casa dei deplacés permettendo loro di ritrovare condizioni di vita dignitose anche attraverso la disponibilità di fondi per l’avvio di attività generatrici di reddito.

In particolare ci si è concentrati sulle famiglie rifugiatesi all’interno del Seminario Maggiore. Da quel momento, dopo il lancio dell’iniziativa, alla presenza del Nunzio Apostolico, dell’Arcivescovo di Bangui, della direttrice di Caritas Bangui, del rappresentante dell’Alto Commissariato per i rifugiati e dei funzionari del Ministero degli Affari Sociali si è cominciato il programma di rientro. In fasi successive, per gruppi di famiglie, si è arrivati a permettere la realizzazione del progetto per 499 nuclei familiari.

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
11/03/2021
Convegni

Una comunità a misura di...ogni persona

Il webinar si terrà giovedì 11 marzo, dalle 20.45 alle 22.45

01/03/2021   Iniziative

Perché maltratto. Le situazioni di crisi: causa o effetto?

La situazione che stiamo vivendo da circa un anno, dovuta all'emergenza sanitaria, suscita un interrogativo: per quale motivo in momenti di particolare difficoltà e crisi molti uomini riversano sofferenza e frustrazione sulle donne? E quali possono essere gli interventi possibili in termini di prevenzione e contrasto a questo meccanismo spesso poco indagato?

18/02/2021
Convegni

L'Europa si è fermata a Lipa - Webinar

Giovedì 18 febbraio dalle ore 20.45 diretta Youtube sulla situazione dei migranti nel campo di Lipa, sulla condizione dei profughi in Bosnia, sulle attività di emergenza di Caritas Ambrosiana nel campo di Lipa e in Bosnia e sulle politiche migratore dell'Unione Europea. Iscriviti gratuitamente...

14/02/2021
Iniziative

Dalla zona di Varese sulla pace

Iniziativa di ACR, Caritas e Pastorale familiare della Zona II: ogni giorno un video di tre minuti con uno stralcio del testo, domande e riflessioni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
I nuovi poveri. La gente della zona rossa

Nel corso del 2020, le misure assunte per rallentare la corsa del Coronavirus hanno avuto uno spiacevole effetto collaterale

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Notizie
Progetti in evidenza
Quaresima 2021

I progetti proposti saranno realizzati in Albania, Sud Sudan e Thailandia. Vai alla pagina dedicata e scarica i materiali disponibili per promuovere i progetti

La nostra offerta
Progetti in evidenza