Il Comune annuncia che non taglierà più i fondi sui minori

Siamo lieti di apprendere che gli interventi sui minori saranno garantiti. Dalle ultime dichiarazioni dell’assessore alle Politiche Sociali, Pierfrancesco Majorino si deduce, infatti, che il Comune, pur in un momento di grave difficoltà economica, deve essere riuscito a trovare le risorse necessarie per retrocedere dai tagli che aveva annunciato agli enti gestori dei servizi, attraverso comunicazioni ufficiali dei propri funzionari.
 
Per il momento, tuttavia, ciò che è dato sapere è che nei prossimi mesi rischiano di essere fortemente penalizzati i minori che frequentano i centri diurni e beneficiano degli interventi di assistenza domiciliare, misure che proprio in una strategia preventiva potrebbero - se seriamente perseguite - non solo garantire una maggiore efficacia del sistema di tutela, ma anche consentirne una maggiore efficienza, evitando interventi più drastici e onerosi come l’inserimento in comunità.
 
Ad esempio, alcune cooperative che gestiscono i centri diurni, come si evince dai documenti ufficiali, avranno a disposizione dal mese di luglio appena il 30% delle risorse spese nel primo semestre. Ciò costringerà a ridurre significativamente la frequenza dei minori utenti dei centri, anche a rischio di pregiudicare la stessa “incisività” degli interventi, come riconosce esplicitamente lo stesso Comune.  E non solo in alcuni quartieri, ma in modo generalizzato sull’intera città a quanto ci risulta dagli operatori.
 
I funzionari del Comune hanno comunicato, sempre in sede ufficiale, anche un forte ridimensionamento degli interventi di assistenza domiciliare. La conseguenza sarà che gli operatori potranno dedicare a ogni minore un numero inferiore di ore. Si può immaginare con quali conseguenze sul piano dell’efficacia dell’azione educativa.
 
Tuttavia, le ultime affermazioni dell’assessore Majorino, proprio in merito ai centri diurni e agli interventi domiciliari e a “nuovi interventi innovativi e assolutamente aggiuntivi”, ci fanno sperare in un ripensamento e in una nuova organizzazione del sistema di tutela che noi, da tempo, auspichiamo.

 

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Numero dedicato donatori 0240703424
EVENTI E INIZIATIVE
17/06/2021
Convegni

DOPOSCUOLA TRA RESILIENZA E RIPRESA

Caritas Ambrosiana presenta i dati della ricerca sui doposcuola in quest'anno di pandemia

28/06/2021
Iniziative

Scegli da che parte stare

Caritas Ambrosiana, a fianco dell'esperienza ventennale dei Cantieri della Solidarietà in Italia e all'estero, rilancia per il sesto anno, per l'estate 2021, l'iniziativa "Scegli da che parte stare" organizzata dall'associazione Una Casa Anche Per TE (U.C.A.P.TE) con patrocinio del Comune di Cisliano...

12/06/2021
Iniziative

Premio "Reboot - Riavvio"

Sabato 12 giugno alle 11.00 al Giambellino Kerry Kennedy e Luciano Gualzetti consegnano il premio “Reboot-Riavvio”. Presentazione degli sviluppi del progetto “Nessuno resti indietro” per contrastare il digital divide alla luce di un monitoraggio sui doposcuola parrocchiali…

05/05/2021
Convegni

“LÌ SONO INSERITI I POVERI, CON LA LORO CULTURA, I LORO PROGETTI E LE ...

Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività. 3° webinar – mercoledì 5 maggio 2021, ore 18.30 – 20.00

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Casa: una crisi senza sostegno
Il 30 giugno scade la moratoria sulle esecuzioni immobiliari per la prima casa. Circa 120 mila famiglie vivranno un momento tragico

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...

Progetti in evidenza
La nostra offerta
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2019 dalla pubblica ammini ...