Al servizio di un nuovo volto di Chiesa

Trasformare in azione l’amore di Cristo. Superare il dualismo tra fede e opere. Non dimenticare la vocazione educativa. Erano state queste le indicazioni date dall’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, ai circa 200 operatori e responsabili delle Caritas convenuti a Triuggio a metà settembre per la tradizionale due giorni di formazione. Ora questi concetti saranno ribaditi e sviluppati, sabato 10 novembre, al convegno diocesano davanti ad una platea più vasta che conta, tra operatori e volontari, almeno 600 persone impegnate quotidianamente nei servizi e nei centri di ascolto Caritas.
 
L’appuntamento, che precede la festività liturgica di Cristo Re nella quale la Diocesi di Milano celebra tradizionalmente la giornata Caritas, ha infatti quest’anno come titolo “Al servizio di un nuovo volto di Chiesa” e avrà al centro il valore di testimonianza che riveste l’azione a favore degli ultimi esercitata da ciascun operatore Caritas e il suo contributo all’interno della comunità dei credenti.
 
Il convegno sarà dunque un richiamo a quella necessità di camminare insieme nell’annuncio del Vangelo già espressa nel sinodo dei Vescovi svoltosi nelle settimane scorse a Roma.
«Non si tratta di dire cose nuove. Piuttosto di imparare a dirle con un linguaggio nuovo, con uno stile nuovo, quello della sinodalità, uno stile, un modo di essere Chiesa capace di convincere che il Vangelo è una cosa bella, che rende la vita delle persone un po’ diversa», anticipa don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana, che concluderà l’incontro.
 
Il programma prevede, tra l’introduzione del vicedirettore Luciano Gualzetti e le conclusioni del direttore Davanzo, l’intervento del vicario generale della Diocesi di Milano, monsignor Mario Delpini “La Caritas al servizio della pastorale d’insieme e della sinodalità”, e la testimonianza di don Marco Bove, parroco di San Nicolao della Flue e di San Lorenzo in Monluè, due parrocchie di periferia, molto impegnate a favore degli ultimi (nella parrocchia di San Lorenzo in Monulè in particolare da decenni opera un centro di accoglienza per profughi, recentemente ristrutturato e potenziato da Caritas).
 
Al convegno sarà presente anche monsignor Paolo Gibelli, vicario per i rapporti col territorio della Diocesi di Mantova, che porterà il ringraziamento del vescovo monsignor Roberto Busti per i gemellaggi nati in questi mesi tra parrocchie ambrosiane e parrocchie mantovane colpite dal sisma dello scorso maggio.
 
Scarica il messaggio dell'Arcivescovo cardinale Angelo Scola
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
11/03/2021
Convegni

Una comunità a misura di...ogni persona

Il webinar si terrà giovedì 11 marzo, dalle 20.45 alle 22.45

01/03/2021   Iniziative

Perché maltratto. Le situazioni di crisi: causa o effetto?

La situazione che stiamo vivendo da circa un anno, dovuta all'emergenza sanitaria, suscita un interrogativo: per quale motivo in momenti di particolare difficoltà e crisi molti uomini riversano sofferenza e frustrazione sulle donne? E quali possono essere gli interventi possibili in termini di prevenzione e contrasto a questo meccanismo spesso poco indagato?

18/02/2021
Convegni

L'Europa si è fermata a Lipa - Webinar

Giovedì 18 febbraio dalle ore 20.45 diretta Youtube sulla situazione dei migranti nel campo di Lipa, sulla condizione dei profughi in Bosnia, sulle attività di emergenza di Caritas Ambrosiana nel campo di Lipa e in Bosnia e sulle politiche migratore dell'Unione Europea. Iscriviti gratuitamente...

14/02/2021
Iniziative

Dalla zona di Varese sulla pace

Iniziativa di ACR, Caritas e Pastorale familiare della Zona II: ogni giorno un video di tre minuti con uno stralcio del testo, domande e riflessioni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
I nuovi poveri. La gente della zona rossa

Nel corso del 2020, le misure assunte per rallentare la corsa del Coronavirus hanno avuto uno spiacevole effetto collaterale

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Notizie
Progetti in evidenza
Quaresima 2021

I progetti proposti saranno realizzati in Albania, Sud Sudan e Thailandia. Vai alla pagina dedicata e scarica i materiali disponibili per promuovere i progetti

La nostra offerta
Progetti in evidenza