Casa della Carità. Tre piani di nuovi servizi

Dopo un lavoro di ristrutturazione durato tre anni, monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano, ha inaugurato mercoledì 1° febbraio la Casa della Carità di Lecco, collocata nel Centro Paolo VI di via San Nicolò, nei pressi della Basilica Prepositurale della città, che per decenni ha ospitato attività pastorali nei settori della carità e della comunicazione.
Un progetto che abbiamo sviluppato e concretizzato come Caritas Ambrosiana e che per l’operatività dei servizi si avvarrà del lavoro di operatori professionali, resi disponibili dalle cooperative sociali L’Arcobaleno e Il Grigio, e del contributo di una grande squadra di circa 200 volontari, reclutati dalla Caritas decanale di Lecco, al quale va il mio ringraziamento.
Ringraziamento che estendo ai tanti donatori (otto per mille, fondazioni, privati cittadini) che hanno permesso di ristrutturare i tre piani dell’edificio e avviare i servizi.
Nel 3° Convegno Ecclesiale della CEI di Palermo del 1995, d’altro canto si ribadiva l’indicazione che “nelle parrocchie più grandi è opportuno realizzare anche una struttura di servizio ai poveri che, aggiungendosi agli edifici destinati al culto e alla catechesi, sia segno della dimensione caritativa della pastorale”.
Anche nella provincia e nella zona pastorale di Lecco, il succedersi di ondate di crisi ha ampliato, nell’ultimo decennio, l’area della povertà. Nonostante il territorio, dopo il Covid, abbia vissuto una forte ripresa produttiva e occupazionale, rimangono elevati e giungono frequenti ai centri d’ascolto bisogni di cittadini italiani e stranieri legati alla precarietà degli impieghi, all’insufficienza del reddito, all’impossibilità di far fronte a spese crescenti. La povertà abitativa non deflette e non sono pochi i casi di grave marginalità e homelessness. La povertà educativa e minorile ci preoccupano ulteriormente. Su tutti questi fronti saranno impegnati gli operatori professionisti e volontari dalla Casa della Carità. Impegnati a incontrare le persone in difficoltà, a dar loro voce e la possibilità di far valere i propri diritti, a integrare i servizi. E soprattutto a far crescere nelle comunità, cristiane e civili, la consapevolezza che la lotta alla povertà e l’impegno per una società più giusta e inclusiva sono compito non di specialisti, ma di ogni cittadino, ogni soggetto intermedio, ogni istituzione.
Il rinnovamento cui è stato sottoposto lo stabile consentirà di ospitare nella nuova Casa una pluralità di servizi, tra loro connessi e complementari, destinati al contrasto delle povertà presenti nel territorio. Alcuni, da tempo attivi in città, sono stati trasferiti nella nuova sede a partire da fine 2022, altri ne verranno attivati dopo l’inaugurazione.
Nella nuova Casa della Carità di Lecco, saranno ospitati servizi notturni e diurni per persone in difficoltà, alcuni già esistenti e trasferiti in una sede più consona, altri di nuova apertura. Un Rifugio notturno con 30 posti letto, in grado di accogliere sia persone singole che nuclei familiari che abbiano necessità di sostegno sociale e accompagnamento all’autonomia. Ci saranno poi uno spazio per l’accoglienza di gruppi, che sarà a disposizione per emergenze di breve periodo e sarà aperto ai giovani che vorranno condividere le esperienze caritative della Casa, e due appartamenti per famiglie in situazioni di fragilità abitativa o sociale temporanea. E inoltre i servizi per le persone senza dimora. Servizi diurni, come la mensa con cucina, lavanderia, guardaroba e deposito bagagli per interni ed esterni e uno studio medico per le visite alle persone in difficoltà. Infine nella Casa della Carità troverà spazio anche l’Emporio della Solidarietà, il sedicesimo “minimarket solidale” aperto da Caritas Ambrosiana nel territorio della diocesi di Milano che si occuperà della distribuzione di alimenti, a soggetti e famiglie in difficoltà, inviati dalle Caritas territoriali attraverso i loro centri di ascolto.
Il progetto prevede altresì un risvolto culturale e pedagogico: iniziative di sensibilizzazione, informazione e confronto con la cittadinanza, sui temi della solidarietà, dell’accoglienza e della grave marginalità adulta.
 
Luciano Gualzetti

Leggi tutto l'inserto Farsi Prossimo sul Segno di Febbraio 2023
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
09/03/2024
Iniziative

Incontro con Olga Karatch, attivista per la pace e i diritti umani

Sabato 9 marzo alle ore 15.00 Caritas Ambrosiana ospita un anno dopo Olga Karatch, attivista bielorussa per la pace e i diritti umani, che il 22 febbraio 2024 ha ricevuto alla Camera dei Deputati l’assegnazione del Premio internazionale Alexander Langer 2023

16/03/2024
Convegni

La carità palestra di umanità e via di discepolato

Convegno di Zona di Varese - SABATO 16 MARZO, DALLE 9:30 ALLE 12:00 - Cripta Parrocchia SS. Pietro e Paolo - via Petracchi - Masnago

20/03/2024
Iniziative

Info Cantieri 2024

Ti aspettiamo in sede con momenti di scambio e testimonianza sulle proposte dei Cantieri della Solidarietà 2024, campi estivi in Italia e all'estero rivolti ai giovani dai 18 ai 30 anni

01/04/2024
Iniziative

Refettorio Ambrosiano: Giovani volontari cercasi

Esperienza di volontariato per giovani 18-35 anni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Impressioni da un viaggio, echi da una Chiesa giovane, al femminile, povera tra i poveri
Ogni viaggio in paesi stranieri e lontani dall’Europa è sempre un’esperienza interessante, se si guarda oltre i soliti luoghi comuni della differenza di cultura e di colture, di profumi e di sapori, di saperi e di religioni... Leggi qui


IN EVIDENZA
Iniziative
La nostra offerta
Tabella trasparenza
Trasparenza 2022

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2022 dalla pubblica ammini ...

Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...