La storia di Adina






Progetto grafico a cura di Lorenzo Peri
studente Civica Scuola Arte&Messaggio - Comune di Milano


Adina e la sua famiglia vivono in un paesino non lontano da Chisinau, capitale della moldova.
Vivono in estrema povertà, il padre si arrabatta con piccoli lavoretti. Adina lascia la scuola poco prima di diplomarsi, e, per aiutare la propria famiglia, decide di trasferirsi nella capitale dove trova lavoro in fabbrica.

Lo stipendio è comunque basso e poche le prospettive per il futuro e, quando Adina conosce un uomo che le propone un lavoro sicuro e ben pagato in Italia come badante, si fida senza troppe paure.

Quello che poi si rivelerà il suo sfruttatore organizza il suo viaggio: diversi giorni per arrivare, attraversando le frontiere a piedi per eludere i controlli.

Solo una volta arrivata in Italia, a bologna, in un appartamento fatiscente dove vive anche la nipote dell’uomo, Adina scopre che dovrà prostituirsi.

Per un mese Adina viene istruita in strada: cosa deve dire ai clienti (poche semplici frasi, Adina in fondo non capisce e ancora non parla italiano), quanto deve chiedere.  Affiancata dall’altra ragazza, ed entrambe controllate a vista dallo sfruttatore, succede anche che venga letteralmente spinta dentro le macchine.
Come succede che debba “lavorare” senza preservativo.
Adina all’inizio è terrorizzata, anche perché vede l’uomo che non si fa alcuno scrupolo a picchiare anche la nipote.

Passano i mesi, sempre in strada, Adina è forte e resiste...e impara “il mestiere”.
Non riesce però ad inviare a casa dei soldi, come almeno vorrebbe, e, più il tempo passa, più fatica a reggere il peso delle bugie che continua a raccontare alla madre.
Adina ad un certo punto trova il coraggio di scappare: oggi è in comunità dove, libera, sta scegliendo il proprio futuro.

Sta cercando di lasciare dietro di sé le “cose brutte” che le sono capitate, e ancora non sa se vuole restare in Italia o tornare dalla propria famiglia.
Quello che è certo è che ha deciso di denunciare il proprio “magnaccia”, si chiede cosa succederà alla ragazza che era con lei, non l’ha mai più sentita.
Ma certo, spera, la sua denuncia forse potrà evitare ad altre il suo incubo.

Segnala i casi sospetti di tratta di esseri umani e grave sfruttamento al Numero Verde Antitratta 800 290 290, attivo h24
IL TUO CONTRIBUTO È FONDAMENTALE!
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Regali solidali
EVENTI E INIZIATIVE
06/11/2022
Iniziative

Giornata diocesana Caritas e Convegno Diocesano

Domenica 6 novembre si celebrerà la Giornata Diocesana Caritas - Giornata Mondiale dei Poveri per la Diocesi di Milano. I materiali a disposizione, il programma del convegno diocesano e la diretta streaming...

27/10/2022
Iniziative

Webinar progetti Avvento 2022

Segui la diretta streaming del webinar di presentazione dei progetti di Avvento di carità per il 2022 sul canale Youtube di Caritas Ambrosiana. Ci saranno interventi dal Nepal, dal Niger e dalla Turchia da parte dei responsabili dei progetti. Guarda la diretta ora...

25/10/2022
Convegni

Presentazione dati povertà 2021

Martedì 25 ottobre 2022, dalle ore 10,00 alle ore 12,00, in modalità mista (on-line e in presenza, per un numero limitato di posti, presso la sede di Caritas Ambrosiana, in via San Bernardino n° 4 - Milano) si terrà il convegno di presentazione del “Rapporto sulle povertà nella Diocesi di Milano. Dati 2021”. Iscriviti gratuitamente all'evento in presenza oppure on-line...

15/10/2022
Convegni

La Chiesa e la crisi energetica, convegno in Curia

Nell’appuntamento del 15 ottobre, concluso dall’Arcivescovo, i vari aspetti dell’emergenza, gli strumenti per farvi fronte e, soprattutto, l’esigenza di modificare gli stili di vita e di ritessere legami di comunità. Iscrizioni online, diretta web

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Corridoi universitari. Un futuro denso di promesse


IIt’s a dream, è un sogno. Non ha cessato di ripeterlo, per l’intera prima giornata dopo il suo sbarco a Malpensa, la studentessa di origine burundese... Leggi qui


IN EVIDENZA
Carcere
Morire di carcere

Il 2022 segna il macabro record dei suicidi dietro alle sbarre. Sono 79 le persone che si sono tolte la vita in carcere: una ogni 4 giorni. Non è un fenomeno pu ...

Notizie
Convegno Caritas sulla Pace

LA VIA DEL VANGELO È LA PACE. Convegno con l’Arcivescovo, poi la Giornata diocesana Monsignor Mario Delpini aprirà la mattinata di riflessioni con accademici ...

La nostra offerta
Progetti in evidenza
Regali solidali - Le prime consegne

Grazie alla generosità dei nostri sostenitori abbiamo iniziato la distribuzione di kit scolastici per i bambini ucraini ospitati presso il centro di Balti in Mo ...