"Punto a capo sulla tratta. Primo rapporto di ricerca"

L’Italia dispone di strumenti normativi e di un sistema di interventi che per lungo tempo ne hanno fatto il modello più avanzato nel panorama europeo ed internazionale per la tutela delle persone trafficate nonché per il contrasto al fenomeno criminale. L’art. 18 del Testo Unico sull’Immigrazione (d.lgs. 286/98) e l’art. 13 della legge 228/2003 “Misure contro la tratta di persone” hanno infatti permesso la costruzione di una rete di progetti che, dal 2000 ad oggi, ha erogato servizi e misure di assistenza ad un numero considerevole di vittime. I programmi di prima assistenza (“progetti art. 13”) e quelli di assistenza e integrazione sociale (“progetti art. 18”), co-finanziati dal Dipartimento per le Pari Opportunità e realizzati da enti locali e organismi privati accreditati, sono attivi su tutto il territorio italiano, seppure con livelli di capillarità e strutturazione diversi. Secondo i dati ufficiali disponibili, dal 2000 al 2012, oltre 65.000 persone hanno ricevuto una qualche forma di supporto (informazioni, consulenza psicologica, consulenza legale, accompagnamenti socio-sanitari) dai progetti di protezione sociale, 21.378 hanno poi deciso di partecipare ad un programma di protezione sociale.

Che cosa è cambiato in questi tredici anni di implementazione dei progetti in termini fenomenologici, delle politiche, delle pratiche e delle metodologie anti-tratta? Quali sono le priorità inderogabili su cui le istituzioni centrali e periferiche (Governo, Parlamento, Regioni, Province, Comuni) devono concentrare le proprie azioni per superare le criticità esistenti e garantire il pieno rispetto dei diritti fondamentali delle vittime di tratta? Quali modifiche operative le organizzazioni non governative devono mettere in atto per rispondere ai reali e mutevoli bisogni delle persone trafficate che assistono?   

In occasione della Giornata europea contro la tratta di persone (18 ottobre 2013), la Caritas Italiana e il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza (CNCA), in collaborazione con il Gruppo Abele e l’Associazione On the Road, hanno presentato i risultati della ricerca Punto e a capo sulla tratta. 1° Rapporto sulla tratta e il grave sfruttamento. La ricerca risponde, tra le altre, anche alle domande sopra enunciate a partire da un punto di vista specifico: quello delle operatrici e degli operatori che, attraverso le unità di strada, i centri d’ascolto, gli sportelli, le strutture di accoglienza, i servizi di inclusione socio-lavorativa sono quotidianamente a contatto con vittime di tratta potenziali, presunte o già identificate e assistite.

Leggi le anticipazioni

L
eggi l'articolo di Italia Caritas

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Dona ora per i progetti Caritas
EVENTI E INIZIATIVE
30/01/2020
Iniziative

Aperitivo Young Caritas

Giovedì 30 gennaio 2020 ore 18;30 - Via San Bernardino, 4 a Milano Hai un'età compresa tra i 18 e i 30 anni? Vuoi approfondire il tema delle Fake News? ...

01/02/2020
Convegni

Dal buon vicinato all’accoglienza: per una quotidianità condivisa

Convegno annuale dello Sportello Anania sui temi dell'accoglienza

08/02/2020
Convegni

Tratta e schiavitù

Il grande business delle mafie - 8 febbraio 2020. Giornata mondiale contro la tratta di persone. Armi, droga, merce contraffatta, tabacco… ma soprattutto esseri umani. Gruppi criminali internazionali, ma anche mafie italiane, si stanno arricchendo sulla pelle di milioni di persone spesso in condizioni di grande vulnerabilità. Uomini, donne e, sempre più spesso bambini e bambine, vengono trafficati e ridotti in condizioni di vera e propria schiavitù per lo sfruttamento lavorativo...

21/01/2020
Iniziative

La libertà che non si può rinchiudere dentro una cella

Al Museo Diocesano, detenuti in scena con un reading sull’esperienza spirituale in carcere. Presentazione dei risultati di un percorso triennale dedicato al pluralismo religioso in 9 istituti penitenziari lombardi. Gualzetti: «Riconoscere la libertà di culto ai detenuti significa prendere atto del pluralismo religioso presente nelle carceri e prevenire fenomeni di radicalizzazione»

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Una politica giusta per i deboli. Sarà la volta buona?

Correva l’anno 2018 – e sembra passato un secolo per i tempi della politica italiana – l’estate era appena finita
.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Iniziative
Info Volontariato in Caritas Ambrosiana

Scopri come diventare volontario in Caritas Ambrosiana e nelle realtà vicine alla Caritas. Trasformare la tua voglia e la tua energia in servizi utili agli altr ...

Progetti in evidenza
Biglietti di Natale 2019

A Natale scegli i biglietti di Auguri di Caritas Ambrosiana e trasforma i tuoi auguri in un segno concreto di solidarietà a favore delle famiglie che si recano ...

La nostra offerta
Proposte formative per le scuole

Sei un docente di una scuola primaria o secondaria? Vuoi dare la possibiltà ai tuoi alunni di migliorare la loro crescita con delle proposte formative speciali ...

Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2018 dalla pubblica ammini ...