In nome di Dio, lasciateci vivere!

 

dai nostri operatori in RD Congo - settembre 2013


 

"Au nom de Dieu, laissez-nous vivre !".
In nome di Dio, lasciateci vivere.

Così il vescovo di Goma Theophile Kaboy, nella sua ultima lettera pastorale dello scorso 28 agosto, si erge a portavoce dei suoi abitanti e reagisce all’ennesima spirale di violenza che ha colpito la provincia del Nord Kivu.

La fine del mese di agosto è stata contrassegnata da una recrudescenza dei combattimenti tra il "Movimento del 23 Marzo" e l'esercito regolare congolese (FARDC) che da oramai più di un anno non lasciano tregua alla popolazione: ripetute serie di bombe hanno colpito il cuore di Goma, fino a raggiungere anche la confinante città ruandese di Gisenyi, mietendo vittime tra i civili e generando un clima di forte tensione tra Repubblica Democratica del Congo e Ruanda.

Ricordiamo che gli scontri tra le due fazioni hanno avuto inizio lo scorso aprile 2012 e nonostante le negoziazioni avviate, sospese e adesso riavviate a Kampala la popolazione civile del Nord Kivu resta ancora in balia di militari e bande armate.

Il prodotto più drammatico delle instabilità è rappresentato dal numero di profughi e sfollati interni nel Nord Kivu, più di 750.000 in 18 mesi.
Basti pensare che dalla ripresa dei combattimenti alla periferia di Goma, in soli due mesi , circa 50.000 profughi si sono riversati in città alla ricerca di un riparo più sicuro.

Per questo ogni mese gli operatori locali Caritas, in collaborazione con il Programma alimentare mondiale, si occupano dell’assistenza di più di 300 mila sfollati distribuendo loro viveri; da gennaio circa 2 mila persone affette da HIV sono state identificate grazie a test gratuiti e 384 sono in cura presso 18 strutture mediche gestite da Caritas, 193 vittime di violenze e abusi sessuali sono state curate e 265 sono seguite mediante un apposito programma d’accompagnamento psicosociale dallo staff e dai counselors di Caritas Goma.


Leggi ulteriori approfondimenti sulla situazione e sugli interventi in corso

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Numero dedicato donatori 0240703424
EVENTI E INIZIATIVE
17/06/2021
Convegni

DOPOSCUOLA TRA RESILIENZA E RIPRESA

Caritas Ambrosiana presenta i dati della ricerca sui doposcuola in quest'anno di pandemia

28/06/2021
Iniziative

Scegli da che parte stare

Caritas Ambrosiana, a fianco dell'esperienza ventennale dei Cantieri della Solidarietà in Italia e all'estero, rilancia per il sesto anno, per l'estate 2021, l'iniziativa "Scegli da che parte stare" organizzata dall'associazione Una Casa Anche Per TE (U.C.A.P.TE) con patrocinio del Comune di Cisliano...

12/06/2021
Iniziative

Premio "Reboot - Riavvio"

Sabato 12 giugno alle 11.00 al Giambellino Kerry Kennedy e Luciano Gualzetti consegnano il premio “Reboot-Riavvio”. Presentazione degli sviluppi del progetto “Nessuno resti indietro” per contrastare il digital divide alla luce di un monitoraggio sui doposcuola parrocchiali…

05/05/2021
Convegni

“LÌ SONO INSERITI I POVERI, CON LA LORO CULTURA, I LORO PROGETTI E LE ...

Oltre la dittatura dell'emergenza: neoassistenzialismo e generatività. 3° webinar – mercoledì 5 maggio 2021, ore 18.30 – 20.00

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 

Casa: una crisi senza sostegno
Il 30 giugno scade la moratoria sulle esecuzioni immobiliari per la prima casa. Circa 120 mila famiglie vivranno un momento tragico

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Numero dedicato donatori
Vuoi fare del bene? Chiamaci...

02.40703424 è il nuovo numero da chiamare per sapere come fare del bene... meglio! Chiama il nostro numero dedicato ai donatori Caritas, riceverai tutte le info ...

Progetti in evidenza
La nostra offerta
Rendicontazioni
Trasparenza

Ai sensi di quanto previsto dalla legge 124/2017, si comunica quanto la Fondazione Caritas Ambrosiana ha ricevuto nel corso dell’anno 2019 dalla pubblica ammini ...