GIORNATA DIOCESANA CARITAS 2017


NON LASCIAMOCI RUBARE LA SPERANZA
Coraggio sono io, non abbiate paura!



Non disperate dell’umanità, dei giovani di 

oggi, della società così come è adesso e del

suo futuro: Dio continua ad attrarre con il suo

amore e a seminare in ogni uomo e in ogni

donna la vocazione ad amare, a partecipare

della gloria di Dio. (S.E. Mons. Delpini - 24 sett. 17)

Sabato 4 novembre, alle 14.00, a Milano alla Casa Cardinal Schuster (di via Sant’Antonio 5), l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, interverrà all’incontro dei volontari degli operatori di Caritas Ambrosiana, che quest’anno cade alla vigilia della Prima Giornata Mondiale dei Poveri, indetta da Papa Francesco e celebrata nella Diocesi di Milano in anticipo perché non si sovrapponga all’Avvento ambrosiano.
L’incontro prende il titolo da una frase ormai divenuta celebre scritta dal Santo Padre nella sua prima esortazione apostolica “Evangelii gaudium”: «Non lasciamoci rubare la speranza».
E proprio di speranza parla l’Arcivescovo Delpini nel messaggio che ha preparato per la giornata e che sabato sarà diffuso ai partecipanti all’incontro.
«Sembra oggi diffusa un’inclinazione a cedere alla tentazione del pessimismo e del ripiegamento. Dobbiamo accogliere l’invito del Signore ad alzare lo sguardo - scrive mons. Delpini -. Forse il primo passo per far risplendere la gloria di Dio è proprio quel “contagio della speranza” che fa nascere il desiderio di una vita buona, capace di accogliere i fratelli e alimentare l’audacia del convivere fraterno».
«La fraternità, che non nasce da vincoli di sangue o da consuetudini condivise – continua l’Arcivescovo -, è frutto di un riferimento più alto, di una considerazione più fiduciosa della vicenda umana, di una stima di sé più abituale: “Quando pregate voi dite: Padre!”. La fraternità che nasce dall’essere figli dell’unico Padre rende possibile quella cultura dell’incontro che tanto sottolinea Papa Francesco anche nel suo Messaggio».
Speranza sarà il leitmotiv anche degli interventi dei relatori invitati a parlare all’incontro.
 
Delle paure che ci abitano, nemiche della speranza, parlerà don Angelo Casati, 86 anni, sacerdote, autore di saggi e poesie, da molti considerato l’erede morale di David Maria Turoldo.
 
Ragionerà, invece, sul concetto di felicità Sandro Calvani, docente universitario a Bangkok, consigliere di importanti organismi internazionali, sostenitore anche nel suo ultimo libro “Misericordia, inquietudine, felicità (Editrice Ave) della necessità di costruire un nuovo umanesimo.     
 
«Caritas Ambrosiana è operativa su tantissimi fronti – sottolinea il direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti, in un’intervista rilasciata al portale della diocesi www.chiesadimilano.it -. Abbiamo messo a punto strumenti che hanno rappresentato in questi anni questa capacità di innovare e non rassegnarsi a sfide epocali. Come non ricordare la Fondazione san Bernardino per gli indebitati per prevenire l’usura e l’Azzardo (2005); il Fondo Famiglia Lavoro per i disoccupati e il Prestito della Speranza della CEI (2009); la proposta di un piano di lotta alla povertà universalistico e selettivo come Reddito di Autonomia (2010) che ha avviato al livello nazionale un percorso verso un Piano Nazionale di lotta alle povertà che si sta realizzando per la prima volta in Italia con il SIA e il REI; gli Empori della Solidarietà che hanno fatto crescere un’attenzione alla dignità della persona nella raccolta e la distribuzione dei beni alimentari (2015)… Oggi non basta più fare, dobbiamo anche esse persuasivi e incidere sui comportamenti e le mentalità. E per farlo non dobbiamo solo stare in mezzo ai poveri, promuovere la loro autonomia, far valere i loro diritti perché le cause della povertà siano rimosse. Dobbiamo occuparci anche di chi dei poveri ha paura. Per non lasciarci rubare la speranza, come ci chiede sempre papa Francesco, dobbiamo stare sempre di più anche “nel mezzo”, tra gli uni e gli altri, smontando e rimontando le paure degli impauriti ed esercitando anche con loro l’ascolto che diamo a chi bussa alle nostre porte».



 

SABATO 4 NOVEMBRE 2017
dalle
ore 14.00 alle ore 18.00 presso salone Pio XII, in via S. Antonio 5 - MILANO

La partecipazione al convegno è libera. Per accedere alla sala del convegno è necessario consegnare il modulo debitamente compilato.

scarica il volantino programma
scarica il modulo di partecipazione
scarica il sussidio per animazione giornata diocesana
scarica la locandina
scarica il messaggio del Vescovo Delpini

 

newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
11/03/2021
Convegni

Una comunità a misura di...ogni persona

Il webinar si terrà giovedì 11 marzo, dalle 20.45 alle 22.45

24/03/2021
Iniziative

Perché maltratto. Le situazioni di crisi: causa o effetto?

La situazione che stiamo vivendo da circa un anno, dovuta all'emergenza sanitaria, suscita un interrogativo: per quale motivo in momenti di particolare difficoltà e crisi molti uomini riversano sofferenza e frustrazione sulle donne? E quali possono essere gli interventi possibili in termini di prevenzione e contrasto a questo meccanismo spesso poco indagato?

18/02/2021
Convegni

L'Europa si è fermata a Lipa - Webinar

Giovedì 18 febbraio dalle ore 20.45 diretta Youtube sulla situazione dei migranti nel campo di Lipa, sulla condizione dei profughi in Bosnia, sulle attività di emergenza di Caritas Ambrosiana nel campo di Lipa e in Bosnia e sulle politiche migratore dell'Unione Europea. Iscriviti gratuitamente...

14/02/2021
Iniziative

Dalla zona di Varese sulla pace

Iniziativa di ACR, Caritas e Pastorale familiare della Zona II: ogni giorno un video di tre minuti con uno stralcio del testo, domande e riflessioni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
Lavoro a rischio per tutti. Le risorse non vanno sprecate

L’altro giorno mi è capitato di parlare con una giovane imprenditrice e mamma. La sua azienda (un’impresa individuale con qualche collaboratore occasionale) si occupa di organizzare eventi.

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Notizie
Progetti in evidenza
Quaresima 2021

I progetti proposti saranno realizzati in Albania, Sud Sudan e Thailandia. Vai alla pagina dedicata e scarica i materiali disponibili per promuovere i progetti

La nostra offerta
Progetti in evidenza