Istituzioni e azzardo in Italia

In vista degli imminenti appuntamenti istituzionali in tema di azzardo, martedì 5 settembre a Milano alle ore 11.00, nella sala conferenze di Caritas Ambrosiana (via San Bernardino, 4), si svolgerà una tavola rotonda sul tema “Istituzioni e Azzardo in Italia”, organizzata dalla Consulta Nazionale Antiusura, la Fondazione San Bernardino e la Caritas Ambrosiana.

Interverranno l’on. Pierpaolo Baretta, sottosegretario del Ministero Economia e Finanza con delega ai Giochi e il prof. Maurizio Fiasco, consulente della Consulta Nazionale Antiusura. Il lavori saranno introdotti da mons. Alberto D’Urso, presidente della Consulta Nazionale Antiusura e moderati da Riccardo Bonacina, direttore di Vita.

Seguiranno gli interventi di Luciano Gualzetti (Caritas Ambrosiana), Maurizio Avanzi (Alea e And), Marco Dotti (Vita/Mov. No slot), Carlo Cefaloni (Slot mob), Emma Ciccarelli (Forum Associazioni Famigliari), Ernesto Mainardi (Associazione Genitori e scuole cattoliche) e Attilio Simeone (Cartello Insieme Contro l’Azzardo).
All’incontro sono stati invitati il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini e il Presidente dell’ANCI, Antonio Decaro.

L’incontro è stato promosso dagli enti organizzatori in vista di un importante appuntamento istituzionale: la Conferenza Unificata Stato Regioni e Enti Locali fissata per il 7 settembre che avrà per oggetto la riorganizzazione della rete di vendita dell’azzardo.
«Il mio auspicio è che la tavola rotonda sia l’occasione per un confronto franco e sincero tra il mondo delle istituzioni e delle associazioni, in cui al centro del dibattito sia posta la persona con la sua dignità e il suo diritto di vivere in un Paese civile e democratico fondato sulle opportunità di lavoro e non della dea Fortuna che è solo fonte di disperazione», dichiara mons. Alberto D’Urso.

«I benefici economici che lo Stato trae dal gioco d’azzardo sono molto inferiori ai costi sociali e sanitari che deve sostenere per contenerne gli abusi. Una politica avveduta dovrebbe tenerne conto e decidere misure che siano conseguenti», sottolinea il direttore di Caritas Ambrosiana, Luciano Gualzetti.  

Telepace, media partner dell’evento, trasmetterà in diretta la tavola rotonda dalle 11.00 alle 13.15 sul canale 187 del digitale terrestre e 515 del decoder SKY-HD, in streaming sul sito www.telepaceverona.it.
newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter
Emergenza Coronavirus - Dona ora
EVENTI E INIZIATIVE
11/03/2021
Convegni

Una comunità a misura di...ogni persona

Il webinar si terrà giovedì 11 marzo, dalle 20.45 alle 22.45

01/03/2021   Iniziative

Perché maltratto. Le situazioni di crisi: causa o effetto?

La situazione che stiamo vivendo da circa un anno, dovuta all'emergenza sanitaria, suscita un interrogativo: per quale motivo in momenti di particolare difficoltà e crisi molti uomini riversano sofferenza e frustrazione sulle donne? E quali possono essere gli interventi possibili in termini di prevenzione e contrasto a questo meccanismo spesso poco indagato?

18/02/2021
Convegni

L'Europa si è fermata a Lipa - Webinar

Giovedì 18 febbraio dalle ore 20.45 diretta Youtube sulla situazione dei migranti nel campo di Lipa, sulla condizione dei profughi in Bosnia, sulle attività di emergenza di Caritas Ambrosiana nel campo di Lipa e in Bosnia e sulle politiche migratore dell'Unione Europea. Iscriviti gratuitamente...

14/02/2021
Iniziative

Dalla zona di Varese sulla pace

Iniziativa di ACR, Caritas e Pastorale familiare della Zona II: ogni giorno un video di tre minuti con uno stralcio del testo, domande e riflessioni

EDITORIALE

Del Direttore: 
Luciano Gualzetti



 
I nuovi poveri. La gente della zona rossa

Nel corso del 2020, le misure assunte per rallentare la corsa del Coronavirus hanno avuto uno spiacevole effetto collaterale

.... Leggi qui

IN EVIDENZA
Notizie
Progetti in evidenza
Quaresima 2021

I progetti proposti saranno realizzati in Albania, Sud Sudan e Thailandia. Vai alla pagina dedicata e scarica i materiali disponibili per promuovere i progetti

La nostra offerta
Progetti in evidenza